Browsing Tag:

piatto unico

contorni/ piatti unici

INSALATA DI AVOCADO

 

L’ avocado,  una volta non mi piaceva…poi ho iniziato ad assaggiarlo e pian piano ad amarlo.
Infatti quando li trovo al “punto” giusto non riesco a resistere.

Questa grande bacca è ricca di nutrienti fondamentali utili al nostro organismo.
–  100 grammi di avocado forniscono circa 160 calorie
–  l’avocado è il frutto “grasso” per eccellenza, ma i suoi grassi sono buoni
–  vitamina K e quelle del gruppo B,vitamina E e vitamina C.
–  favorisce la riduzione del rischio cardiovascolare

Come deve essere al momento dell’acquisto e come lo conservo
La prima cosa che io guardo è il colore, se presenta macchie scure non dobbiamo comperarlo, sempre che non ci troviamo di fronte alla qualità “Hass” dal colore verde scuro e dalla buccia rugosa che secondo me è la più buona.
Poi altro consiglio per l’acquisto è il “tatto”, se è molliccio vuol dire che è troppo maturo, rischiamo oltretutto di ,una volta aperto, trovare la polpa scura.
Al contrario se troppo acerbo,quindi duro al tatto, sa da saponetta.
Si conserva a temperatura ambiente; se volete rallentare la maturazione conservatelo in frigorifero .
Una volta aperto e sbucciato tende ad annerire facilmente: basta spruzzare del  succo di limone che ritarderà il processo.

 

 

ingredienti per 2 persone
1 avocado,sodo ma maturo
20 pomodorini ciliegini maturi e sodi
1 cuore di sedano verde
1 cetriolo
1 cipollotto
1 peperone giallo
100 grammi di rucola selvatica
olive nere Taggiasche
olio di oliva extravergine
succo di un limone
sale
pepe

preparazione

Lavate le verdure sotto il getto dell’acqua corrente, tagliate i  pomodorini ciliegini a metà eliminandone  i semi.
Sbucciate e tagliate a metà l’avocado per eliminare il nocciolo, quindi tagliatelo a pezzetti.
Tagliate a cubetti il cetriolo e il peperone giallo dopo aver eliminato i filamenti bianchi e i semi e il sedano a rondelle.
Mettete il tutto in una ciotola capiente, aggiungete la rucola e le olive.
In una ciotolina preparate la citronette :
tagliate a metà il limone,spremetelo con lo spremiagrumi , quindi mettete il succo in una ciotola.
Aggiungete il sale e mescolate fino a quando non sarà sciolto completamente, aggiungete una macinata di pepe e mescolate.
A filo aggiungete l’olio e continuate a mescolare aiutandovi con una piccola frusta.
Non appena tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati, condite l’insalata di avocado mescolando delicatamente.
Servite.

Con questa ricetta partecipo al contest “Meat free contest” , ideato da “Una mamma che cucina” e ospitato dal blog “Timo e Lenticchie”

antipasti/ fingerfood/ pane & pizza/ piatti unici

BRUSCHETTA

Il caldo di questi ultimi giorni mi fa tener ben lontana da forno e fornelli, però mangiar bisogna, quindi qualcosa di veloce e stuzzicante allo stesso tempo.
Oggi il Calendario del cibo italiano festeggia la Giornata nazionale della bruschetta e della fettunta .
Un tempo considerato piatto povero, oggi trova posto sulle nostre tavole come antipasto e non solo, molte volte io ne preparo di vari “gusti”,specialmente in estate, e così risolvo il problema cena in un battibaleno.

Qui di seguito vi elenco quelle che sono tra le più gettonate a casa mia.

 

 

Bruschetta al pomodoro,è …un classico che piace a tutti

ingredienti per 4 persone

 

4 fette di pane casereccio
500 grammi di pomodorini ciliegino di Pachino
foglie di basilico fresco oppure origano
1 spicchio di aglio
olio di oliva extravergine
sale
pepe

preparazione

Lavate i pomodorini,tagliateli in 4 e conditeli con olio extra vergine di oliva, uno spicchio di aglio tagliato a metà, sale e origano (oppure foglie di basilico spezzettato); fate riposare per almeno 3/4 d’ora ,in frigorifero ,in modo da far insaporire per bene il tutto.

Tostate le fette di pane casereccio per pochi minuti,una volta “dorate” appoggiatele sul piatto da portata, quindi cospargetele con l’insalata di pomodorini,precedentemente preparata, infine bagnate con condimento dei pomodori.

 

bruschetta con carpaccio e limone

ingredienti per 4 persone

4 fette di pane casereccio
200 grammi di carpaccio di manzo
2 cucchiai di paté di olive nere
1 limone non trattato
40 grammi di Parmigiano Reggiano a scaglie
1 ciuffo di rucola selvatica
olio di oliva extravergine
sale
pepe
 
preparazione
Lavate il limone e tagliatelo a metà, affettate sottilmente una metà,mentre l’altra spremetela.
Lavate la rucola e asciugatela con cura; emulsionate bene l’olio con un cucchiaio scarso di succo di limone,sale e una macinata di pepe.
Tostate le fette di pane per pochi minuti e spalmate con il paté di olive.
Aggiungete il carpaccio alternandolo alle fettine di limone.

Cospargete il tutto con la rucola,condite con la citronnette e aggiungete le scaglie di Parmigiano Reggiano.

 

bruschetta con tonno,cipolle e olive

ingredienti per 4 persone
 4 fette di pane casereccio
200 grammi di ventresca di tonno sott’olio
150 grammi di cipolle bianche piccole
20 grammi di olive nere Taggiasche 
1 cucchiaio di origano
olio di oliva extravergine
sale
pepe
 
preparazione
 
Sbucciate le cipolle,tagliatele a spicchi e fatele rosolare in una padella con l’olio,aggiungete un goccio di acqua e fate cuocere a fuoco dolce per circa 10 minuti,finché non risulteranno tenere ma non sfatte.
Alzate la fiamma per qualche minuto,regolate di sale e pepe, levate dal fuoco e lasciate intiepidire.
Tagliate le olive a rondelle e tostate il pane.
Sgocciolate la ventresca di tonno e sfaldatela.
Distribuite le cipolle stufate sul pane,aggiungete una spolverata di origano,le olive , precedentemente snocciolate ed infine il tonno.
Unite qualche fogliolina di origano fresco e servite subito.
piatti unici/ primi piatti

INSALATA DI RISO

Non piace a molti,io per prima, però volete mettere la praticità nell’infilare una bella ciotola di insalata di riso nel cesto del pic nic, al mare senza doversi imbottire,dei sempre buoni, panini .
Non esiste la “ricetta dell’insalata di riso” ma esistono le “ricette delle insalate di riso” perché come la preparo io, vuoi per il tipo di riso, vuoi per la scelta degli ingredienti sarà comunque differente da una qualsiasi altra insalata di riso.
Inizio con una premessa, nella mia insalata di riso non uso quei ” preparati all’olio di non so cosa” che solo al pensiero mi viene la pelle d’oca.

Quale riso scegliere?

Io dopo aver provato il riso Arborio, il S.Andrea ho voluto provare il Parboiled e da allora Parboiled come se non ci fosse un domani.
Odio il riso scotto e l’effetto appiccicaticcio, mi piace bello sgranato.
Se volete osare provate il riso nero “Venere”.

Quali ingredienti per l’insalata di riso?
Vietati tutti i preparati, vi siete mai soffermati a leggere l’etichetta.
L’ olio usato non è proprio dei migliori.
Ho visto umani mettere la maionese…nooo incolla i chicchi,la rende pesante, sempre che non abbiate bisogna una colla per attaccare la carta da parati.
Via libera a formaggi, al prosciutto cotto,alla mortadella,al wurstel, alle verdure,alle uova e al tonno sott’olio, il tutto tagliato a piccoli pezzetti.
Calcolate da 80 a 100 grammi di riso a persona, da cuocere in tanta acqua bollente salata e una volta cotto va scolato e sciacquato sotto acqua corrente.

ingredienti per 4 persone:

400 grammi di riso parboiled*
verdure sotto aceto
(peperoni,carote,cipolline,cetriolini,sedano)
1 cucchiaio di capperi sottoaceto
160 grammi di tonno sott’olio (sgocciolato)
150 grammi di prosciutto tagliato a dadini
200 grammi di formaggio Emmentaler tagliato a dadini
2 uova sode
olive nere q.b.
sale
olio di oliva leggero

* Il parboiled (dall’inglese partially boiled, parzialmente bollito) è una modalità di trattamento dei chicchi di riso per salvaguardarne il contenuto di micronutrienti (vitamine e sali minerali) e consentire cotture prolungate.
Il parboiled presenta quasi lo stesso tenore nutritivo del riso integrale: il procedimento, il “parboiling“, è adottato oggi in tutto il mondo, per lo più abbinato a moderne tecnologie.
Dopo essere stato sottoposto al procedimento, il riso grezzo viene avviato come sempre ai mulini per la sbramatura e per le ulteriori raffinazioni.
In precedenza si otteneva un “effetto Parboiling” – in forma limitata – trattando dapprima il riso al vapore e lasciandolo poi essiccare al sole.
Il riso parboiled ha un riflesso leggermente giallastro, ma con la cottura diventa bianchissimo e rimane al dente anche se cotto più a lungo.(da Wikipedia)

 

antipasti/ piatti unici/ primi piatti

POMODORI RIPIENI DI RISO

Con l’arrivo del caldo inizia almeno per me il problema di cosa far da mangiare.
Fosse per me vivrei di prosciutto e melone,di insalatone miste ma purtroppo non è sempre così.
Con l’arrivo del caldo mi viene la nostalgia del forno, per quanto climatizzata è la casa, accendere il forno durante la giornata veramente è micidiale.
Bisogna pensare a cose che si possono gustare tiepide e cuocerle di primo mattino, e allora perché non fare questi pomodori ripieni di riso .
Pomodori ripieni di riso con le patate un piatto buonissimo che porta l’estate in tavola!
Questa ricetta l’ho presa dal libro”Le ricette regionali italiane” di Anna Gosetti della Salda.
Per la riuscita del piatto la qualità di pomodoro più adatta è il ramato, che deve essere maturo ma sodo. 
La particolarità della ricetta è il riso, perché viene fatto ammorbidire usando la polpa che viene tolta dall’interno del pomodoro, passata con il passatutto e aromatizzata con il prezzemolo fresco tritato,il basilico e l’origano.
Non mi perdo in altre chiacchiere… vado direttamente alla ricetta.

ingredienti
6 pomodori ramato,maturi e sodi
riso q.b.
4 patate 
olio extravergine d’oliva
un spicchio d’aglio
prezzemolo
basilico
origano

sale
pepe macinato

preparazione

Lavate i pomodori, togliete il picciolo e tagliate via una calottina, che servirà da coperchio ai pomodori.
Svuotateli e conservate la polpa e i semi.
Salate i pomodori e lasciateli riposare capovolti in uno scolapasta.
Con il passaverdure passate la polpa di pomodoro.
Tritate finemente il prezzemolo e qualche foglia di basilico fresco, l’aglio intero schiacciato ,serve solo per dare il profumo poi va eliminato, un pizzico di origano, un paio di cucchiai di olio,la polpa di pomodoro,sale,pepe e il riso.
Mescolate per amalgamare bene il tutto,coprite con la pellicola e fate riposare per almeno un’ora.

Nel frattempo lavate e sbucciate le patate e  tagliatele a cubotti , quindi conditele con sale, olio e pepe .
Riempite i pomodori con il riso e tappateli con la calotta tenuta da parte, fermandola con uno stuzzicadenti.
Prendete una pirofila, irroratela di olio, adagiate i pomodori e tutto intorno distribuite le patate .

Infornate in forno caldo a 200° per circa 45 – 50 minuti.
Sono buoni tiepidi o freddi.