Browsing Tag:

pancetta

contest&co./ piatti unici/ secondi piatti di carne

COSCE DI POLLO ALLA SENAPE E PANCETTA

 

A voi è mai capitato di toccare il cielo con un dito?
A me si ed è stato quel giorno che ho “scoperto” di essere stata selezionata dalla Maille per partecipare al contest #maillelovers nato dalla collaborazione con Ifood insieme ad altre blogger.
Ricevere ed aprire il pacco, con dentro ben 4 tipi di senape …non vi dico l’emozione.
La senape classica quella di Digione non manca mai nella mia cucina, adoro condire le mie insalatone con la vinaigrette alla senape, oppure per aromatizzare la pastella per le verdure pastellate,  questa si presta alla perfezione, è la migliore in assoluto (non sono solita a sviolinate e questa non lo vuole essere).
La senape rustica è immancabile quando preparo alcune salse per la Fondue Bourguignonne.
Ma sia la senape al miele che quella al pepe verde sono state la vera novità.
Non mi è rimasto che mettermi all’opera.

Per quelli come me che amano il pollo, ma non amano le cosce, ecco una ricetta invitante: cosce di pollo alla senape e pancetta.
Semplici, veloci da preparare, ma soprattutto gustose.

ingredienti per 4 persone
8 cosce di pollo
16 fette di pancetta affumicata
senape al miele Maille
senape al pepe Verde Maille
sale
pepe

preparazione

Eliminate la pelle alle cosce di pollo tirandola verso la parte più sottile.

Incidete la carne e spalmate 4 cosce con la senape al pepe verde Maille e 4 cosce con la senape al miele Maille cercando di farla penetrare nei tagli.
Avvolgere ogni cosciotto con 2 fettine di pancetta in modo da coprirle completamente quindi salate e pepate leggermente la superficie.

Adagiate i cosciotti in una pirofila ricoperta con carta forno e cuocete in forno a 180° per 40 minuti circa.
I tempi possono variare da forno a forno ma anche dalle dimensioni delle cosce di pollo.
Non serve  aggiungere olio,  basta il grasso che rilascia la pancetta.
Bagnate le cosce con il sugo di cottura.
A cottura ultimata la pancetta dovrà risultare bella croccante.
Servite i cosciotti di pollo ben caldi.

 

antipasti/ bevande & aperitivi/ colazione & merenda

CROISSANT SALATI

 


Sono fantastici e veloci.
Solitamente quando vedo scritto nelle ricette “velocissimi da fare” non mi soffermo nemmeno a leggere la ricetta.
Ma qui c’è una garanzia… Lei Simona Mirto direttamente dal suo blog Tavolartegusto.
Quindi se avete sottomano un rotolo di pasta sfoglia, rotonda o rettangolare, non vi resta che mettervi all’opera scegliendo la farcitura che preferite : pancetta,prosciutto,speck…libero sfogo alla fantasia.

ingredienti per circa 12 – 14 croissant salati

1 rotolo di pasta sfoglia
3 cucchiai di grana padano
2 cucchiaini di semi di papavero + 1 manciata per guarnire
14 fettine di pancetta affumicata
(oppure bacon, prosciutto cotto, formaggio a scelta..)
1 tuorlo (io latte)

preparazione

In una ciotolina mescolate il formaggio grattugiato e 2 cucchiaini di semi di papavero.
Se utilizzate la pasta sfoglia rotonda ricavate dalla pasta 12 – 14 triangoli, mentre  utilizzate quella rettangolare, prima dividete a metà nel senso della lunghezza il foglio di pasta, poi da ciascun rettangolo ricavate dei triangoli della base di circa 6 – 7 cm .
Scartate il rotolo di pasta e stendetela lasciando la sua carta da forno.
Distribuite sulla superficie il mix di grane e semi di papavero.
Scaldate il forno a 200° C.

Staccate ciascun triangolo, appoggiate  la fetta di pancetta e arrotolatelo partendo dalla base.
Rivestite con la carta la placca del forno, appoggiate i croissant distanziandoli tra loro almeno 3 cm.
Spruzzateli la superficie dei croissant con il latte, oppure se preferite con il tuorlo d’uovo leggermente sbattuto e cospargete con i semi di papavero .

Infornate e fate cuocere per 20 minuti, quindi abbassate la temperatura a 180° C e continuate per  ancora  5′ – 10’fino a completa cottura.

Dopo circa 15′ di cottura, aggiungete un foglio di carta di alluminio sopra la teglia dei vostri cornetti, in modo che continuino a cuocersi senza bruciarsi .
Sfornate, lasciate intiepidire e…

primi piatti

MINESTRA DI ORZO E SPECK


Non appena sento quei “5 gradi” di temperatura in meno la sera entro in “modalità minestroni di legumi – passati “.
La minestra di orzo e pancetta, oppure con lo speck mi fa ritornare indietro con gli anni , a quando ero piccola con i capelli ricciolini e giallo paglia… questo mi capita molto spesso e il mio rewind mentale è ricco di piacevoli ricordi.

 

 

ingredienti per 4 persone
300 grammi di orzo perlato
100 grammi di Speck (o pancetta) *
1 cipolla
2 patate medie
1 carota
1 costa di sedano
brodo vegetale
olio extravergine d’oliva
sale e pepe.

preparazione

Preparate un trito con la cipolla, il sedano tagliato a rondelle, la carota e le patate a cubetti.
In una pentola mettete 2 cucchiai di olio e fatevi rosolare le verdure.
Aggiungete lo speck o la pancetta tagliata a striscioline  e fate insaporire.

Sciacquate sotto acqua corrente l’orzo pelato : non serve lasciarlo in ammollo quindi unitelo alle verdure e alla pancetta, fatelo tostare per un paio di minuti e coprite con il brodo.
Fate per circa 40 minuti; se fosse necessario, aggiungete durante la cottura altro brodo.
Regolate di sale e pepe.
A fine cottura ultimata, servitelo con un filo olio extravergine d’oliva a crudo.
Servite.

* Speck o pancetta tagliata spessa, 3 – 4 mm.

antipasti/ pane & pizza/ piatti unici

BAVARESE LIEVITATA CON CARCIOFI E PANCETTA CROCCANTE

bavarese_lievitata_carciofi (5)

Della serie chi la fa l’aspetti…e ora tocca a voi !!!
Donne del bunker che ogni mese ci fate “tremare,affannare,sospirare”, noi sempre in cerca di indizi….
Tiè…ne vedremo delle belle. 😛

 

ingredienti per la brioche

150 grammi di farina bianca 00
100 grammi di farina Manitoba
100 ml di latte
1 cucchiaio di miele
12 grammi di lievito di birra
2 tuorli
60 grammi di burro (40 + 20 per il piano di lavoro)
un pizzico di sale
pepe (se vi piace)

ingredienti per il ripieno

5 carciofi
1 limone
prezzemolo
brodo vegetale q.b.
60 grammi di Grana padano
150 grammi di ricotta
150 grammi di pancetta tagliata a cubetti
3 cucchiai (da minestra) di panna fresca 
prezzemolo
sale
pepe
1 spicchio di aglio
olio di oliva extravergine


bavarese_lievitata_carciofi (4)

preparazione dei carciofi

Lavate e tritate il prezzemolo e tenetelo da parte.
Fate saltare in un padellino antiaderente la pancetta in modo che elimini il grasso e diventi croccante.
Eliminate esterne e più dure fino ad avere dei cuoricini teneri, eliminate le punte,tagliateli in 4, togliete la “barba” e metteteli in ammollo in acqua e limone.
In una padella antiaderente scaldate qualche cucchiaio di olio di oliva extravergine, quindi fate imbiondire lo spicchio di aglio, aggiungete i carciofi asciugati e fateli rosolare per qualche minuto; abbassate la fiamma, aggiungete un po’ di brodo, salate, pepate e fate cuocere a fiamma bassa, con il coperto, per 20-25 minuti circa; se serve aggiungete dell’altro brodo, i carciofi devono essere morbidi.
Scoperchiate la padella,  alzate la fiamma per asciugare eventuale liquido rimasto, quindi cospargete con il prezzemolo.
Tenete da parte e fate raffreddare.

 

bavarese_lievitata_carciofi (5)

 

 

preparazione della pasta
(secondo la ricetta originale http://www.fragoleamerenda.it/ricetta/brioche-alle-mele/)

Mettete le farine in una grossa ciotola, mescolate bene con una frusta a mano e fate una fossetta al centro con i bordi belli alti.
Fate sciogliere il miele nel latte tiepido e rovesciatelo nella fossetta di cui sopra, senza farlo uscire dai bordi.
Sbriciolatevi il lievito, mescolate appena con un cucchiaio (infischiatevene dei grumi), sigillate la ciotola con la pellicola e lasciatela lì per una ventina di minuti.
Nel frattempo fate fondere 40 grammi di burro (il resto vi servirà per lavorare la brioche) e tirate fuori le uova dal frigo.

Sbattete leggermente i tuorli con il burro fuso freddo e poi rovesciateli nella ciotola delle farine.
Aggiungete sale e pepe.

Lavorate con il cucchiaio finché l’impasto non sta insieme: sarà pesante, appiccicoso, e vi sembrerà impossibile da lavorare, ma deve essere proprio così.
Poi rovesciatelo sul piano di lavoro, e lasciatelo 10 minuti sotto la ciotola capovolta.

Adesso, affrontatelo: a mani nude, ma unte di burro.
La tecnica è quella che uso di solito per gli impasti appiccicosi: afferrate l’impasto con una mano, lo sbattete sul piano di lavoro e lo ripiegate per 150-200 volte!
E’ un potentissimo antistress (fidatevi…), e ve la cavate in non più di dieci minuti.
Se poi riuscite a cambiare la direzione della piega a ogni sbatacchiata, molto meglio.
Sempre senza farina, ma imburrando mani e piano di lavoro appena l’impasto tende ad appiccicarsi.

Quando avrete terminato, rimettete la palla d’impasto nelle ciotola pulita unta di burro, sigillatela con la pellicola e fatela lievitare finché non raddoppia di volume (ci vorrà un po’ più di un’ora).

Io ho usato la planetaria…

Nel frattempo preparate la farcia mescolando la ricotta,la panna fresca, il Grana Padano, la pancetta,aggiungete i carciofi e regolate di sale e pepe.

Quando l’impasto è pronto, accendete il forno a 200° e preparate uno stampo col fondo staccabile ,imburrate i bordi e mettete la carta forno sul fondo.

Rovesciate l’impasto sul piano, sgonfiatelo, quindi  stendetelo delicatamente con il mattarello in una sfoglia che sia in grado di ricoprire fondo e parte dei bordi (non deve sbordare).
Trasferite la sfoglia nello stampo, farcitela ,ripiegate i lembi di pasta verso l’interno.
Lasciate lievitare per 10-15 minuti quindi infornate, per 50 minuti (il mio forno).
Fatela raffreddare un po’ per dare il tempo alla crema di rapprendersi.

 

 

12802739_10207721876497554_8071844757778494787_n