Browsing Tag:

merenda

colazione & merenda/ dolci/ impasti lievitati

BRIOCHE ALLA ZUCCA E GOCCE DI CIOCCOLATO

 

Le avevo viste qualche settimana fa, pubblicate da Ros di “Ricordi e tradizioni”, poi a causa di forze maggiori prima e dopo per mancanza di computer le pubblico con involontario ritardo.
Tanto la stagione delle zucche non è ancora finita no?
Nell’ultimo periodo ho fatto un po’ di cambiamenti al mio blogghino…piano piano lo sto sistemando, anche con il prezioso aiuto della mia nipotastra che quando mi vede seduta davanti al pc immancabilmente arriva e con il suo “io” e il suo “dammi” con il suo ditino deve schiacciare qualche tasto… ma comunque arrivo, prima o poi.
Soffici e gustose grazie alle gocce di cioccolato fondente.

ingredienti
400 grammi di farina forte
300 grammi di zucca 
5 grammi di lievito di birra fresco
90 ml latte intero
60 grammi di zucchero di canna
35 grammi di burro fuso
un pizzico di sale 

la buccia grattugiata di 1 arancia 
cioccolato fondente in gocce

1
 uovo per spennellare
miele per lucidare
preparazione impasto
Fate cuocere la zucca in forno oppure a vapore .
Sciogliete il lievito nel latte con un cucchiaino di zucchero e lasciate riposare per circa 10 minuti
Nella ciotola della planetaria versate la farina setacciata, la zucca fredda e frullata, la buccia grattugiata dell’ arancia, lo zucchero, il burro fuso e freddo e il lievito e mescolate con la frusta K .

 

Quando gli ingredienti saranno tutti ben amalgamati aggiungete il sale.
Lavorate molto bene l’impasto con la frusta K incordando bene l’impasto, quindi proseguite con il gancio e  lavorate fino a quando l’impasto  diventerà liscio, lucido ed elastico.

Formate una palla e mettetela in una ciotola unta con olio, coprite con pellicola alimentare e fate lievitare sino al suo raddoppio.

 

Riprendete l’impasto, rovesciatelo  sulla spianatoia leggermente infarinata, sgonfiatelo.
Ricavate tante palline di circa 70 grammi che lascerete riposare per 10 minuti.

 

Tagliate lo spago nella lunghezza sufficiente per legare le zucche, è fondamentale ungerlo molto bene con  l’ olio.

 

 

Stendete con le mani ogni porzione di impasto, al centro mettete le gocce di cioccolato e chiudete ricavando delle palline .
Legate ogni pallina con lo spago, non molto stretto in modo da permettere all’impasto di lievitare correttamente e di prendere la forma di zucca.

Fate lievitare sino al raddoppio.
Riscaldate  il forno a 200°C .

Spennellate  le “zucche” con l’uovo sbattuto .
Abbassate la temperatura del forno a 180°C. infornate e cuocete per circa 12-15 minuti, o comunque sino a cottura completa.
Sfornate e ancora calde spennellate le brioche con il miele diluito con un po’ di acqua calda per lucidarle, fate raffreddare.
Nota: per rimuovere lo spago tagliarlo in alto e in basso e tiratelo delicatamente.
colazione & merenda/ contest&co./ crostate & torte/ impasti lievitati

TRECCIA SVEDESE ALLE MELE

 
Quello che mi da più fastidio è non riuscire a fare le cose che mi sono messa in mente ,poi magari lascio,tralascio, faccio finta di non vedere le cose che devo fare obbligatoriamente per necessità, ma quello è un altro paio di maniche.
Mese di novembre, già si incomincia a respirare il profumo del Natale, le vetrine incominciano ad illuminarsi e le cucine incominciano a profumarsi di spezie.
Grazie ad Antonella del blog Maninpasticcio per la ricetta del mese di novembre…quindi niente #tortemosce
#scambioricette #scambiamociunaricetta #bloggalline
ingredienti per l’impasto (2 trecce)
245 grammi di panna acida
1 bustina lievito di birra secco
60 ml di acqua tiepida
35 grammi  di zucchero semolato
1 cucchiaino di sale
1 uovo
400 grammi di farina
 
ingredienti per la farcia
800 grammi di mele sbucciate,private del torsolo e affettate
60 grammi di zucchero semolato
1/2 cucchiaio di succo di limone
1/4 cucchiaino di sale
1/2 cucchiaino di cannella in polvere
1/4 cucchiaino di noce moscata in polvere
1/4 cucchiaino di chiodi di garofano in polvere
20 grammi di burro
15 grammi di maizena

ingredienti per la glassa
zucchero a velo
acqua
succo di limone
granella di zucchero oppure mandorle a lamelle

preparazione della farcia di mele

In una terrina mescolate gli spicchi di mela con lo zucchero, il succo di limone, il sale e le spezie.
Lasciate riposare a temperatura ambiente per 30 minuti.
Quindi scolatele raccogliendo il succo in una casseruola.
Unite il burro e cuocete a fuoco medio, facendo bollire per circa 5 minuti ruotando la casseruola ma senza mescolare, fino a creare uno sciroppo.
In un’altra terrina mescolate le mele con la maizena, quindi unite lo sciroppo.

 

preparazione dell’impasto

Riscaldate la panna acida al microonde fino a renderla tiepida.
Aggiungete il burro alla panna acida, in modo che si ammorbidisca.
Sciogliete il lievito nell’acqua.
Aggiungete la panna acida con il burro, lo zucchero, le uova e 1/3 della farina.
Mescolate fino a ottenere un impasto senza grumi. 
Continuate a impastare incorporando il resto della farina.
Trasferite l’impasto su un piano di lavoro ben infarinato e impastate fino a ottenere un panetto liscio (ci vorranno circa 10 minuti).
Mettete il panetto in una ciotola unta, coprite e fate lievitare in luogo tiepido fino al raddoppio, per circa un’ora.

Riscaldate il forno a 180 gradi.
Riprendete l’impasto e sgonfiatelo.
Dividetelo in 2 parti uguali.
Stendete ciascuna parte fino a ottenere un rettangolo.
Suddividete la farcia alle mele sui 2 rettangoli di pasta, disponendola al centro e lasciando i bordi liberi.
Incidete i bordi, quindi prendete le strisce di pasta e richiudetele verso il centro sovrapponendole e racchiudendo il ripieno, cercando di creare una treccia.

Trasferite la treccia su una placca imburrata.
Cuocete per 15-20 minuti o finché non è dorata.

preparazione della glassa

Per ottenere la glassa mescolate un po’ di acqua , un goccio alla volta, con 4 cucchiai di zucchero a velo e qualche  goccia di succo di limone.
Dovete ottenere un composto abbastanza denso.

 

colazione & merenda/ impasti lievitati

BRIOCHE 4 E QUATTR’OTTO

La si può forse definire la Brioche del momento, grazie a Paoletta di Anice&Cannella
Un lievitato facile, ma di qualità, gestibile però per tutte quelle persone che hanno poco tempo da dedicare, lo definisce Paoletta e come darle torto.

E’ soffice, perfetta per la colazione e la merenda, magari spalmata con un velo di confettura.
Non vi resta che provare a prepararla.
ingredienti per 1065 grammi di impasto
550 farina w330
(in alternativa farina di forza tra W280 e W330)
2 uova grandi, ma se ne usano solo 100 grammi per l’impasto
200 grammi di latte
100 grammi di burro di cui 50 grammi fuso con raschiatura di vaniglia
8 grammi di sale fino
80 grammi di zucchero
  25 grammi di lievito di  lievito di birra fresco
(si possono usare 12 grammi raddoppiando i tempi di lievitazione, tranne l’ultima che va controllata)
  poca panna o latte per la spennellatura

preparazione
 
Scaldate sul fuoco o al microonde il latte col baccello raschiato.
In un pentolino sciogliete a bagnomaria 50 gr di burro con i semi della vaniglia.
Nel frattempo preparate gli altri ingredienti.
Sbattete le 2 uova e pesatene 100 grammi, il resto conservatelo in frigo, servirà per la spennellatura finale.
Aggiungete lo zucchero alle uova.
Mettete nella ciotola della planetaria il latte tiepido e le uova sbattute con lo zucchero.
 Sbriciolate il lievito.
Azionate l’impastatrice e mescolate non oltre 3 o 4 secondi.
Aggiungiungete tutta la farina un po’ alla volta ma senza soste.

Impastate con la foglia fino a quando l’impasto inizia a legare, quindi aggiungete il sale.
Iniziate ad aggiungere il burro spatolato un fiocco alla volta, infine il burro fuso un cucchiaino alla volta ma sempre di seguito.
Incordate con la foglia.
Togliete l’impasto dalla ciotola, arrotondate e fate riposare 20 minuti.
Fate le pieghe di forza, QUESTE e fate riposare ancora 20 minuti.
Date forma all’impasto, sono preferibili pezzature grandi, che metterete negli stampi unti o imburrati:
– Stampo da plumcake 20×10 cm circa 400 grammi di impasto
        – Stampo da plumcake 25×10 cm circa 550-600 grammi di impasto
– Stampo da plumcake 30×10 cm circa 900 grammi di impasto
Fate lievitare fino al raddoppio, da 1,30 a 2 ore circa.

Infornate a 165° per le pezzature da 400-450 grammi. Cottura 25-30 minuti.
Infornate a 160° per le pezzature da 550-600 grammi. Cottura 35-38 minuti.
Infornate a 155° per le pezzature da 900-950 grammi.  Cottura 50-60 minuti.

colazione & merenda/ crostate & torte/ dolci/ dolci al cucchiaio & dessert

OGGI E’ LA GIORNATA DELLE FRAGOLE – CALENDARIO DEL CIBO ITALIANO

Solitamente con il termine “fragola” intendiamo  la parte edule della pianta ma in realtà , dal punto di vista botanico, non si tratta di un frutto vero e proprio, ma il ricettacolo ingrossato di un’infiorescenza, perché il frutto vero e proprio sono i semini gialli che si trovano sulla superficie della fragola chiamati acheni.
Lo sapevate?
Ma quanto buone sono e quanto bene fanno .
Le fragole in generale contengono tantissima vitamina C, che favorisce l’assorbimento del ferro, utile per la formazione dei globuli rossi e per i muscoli, e la produzione di collagene, contengono sali minerali come il ferro, il magnesio e il potassio.
Sono ricche di vitamina A, B1, B2.
Ma lo sapete che le fragole migliorano l’umore perché aumentano il livello della serotonina.
Ma lo sapete che le fragole si prestano ad essere utilizzate in preparazioni dolci e salate?

 

Questa è la mia proposta per il Calendario del Cibo Italiano.

 

Questo è un dolce tipico della regione di Limoges,in Francia.
E’ una torta alta e dalla consistenza morbida di un flan, che si prepara con un impasto a base di farina,zucchero,latte e uova al quale vengono aggiunte le ciliegie,con il nocciolo,che conferiscono un gusto intenso.
Quando passa la stagione delle ciliegie si prepara con altra frutta come le mele,le pere,le albicocche.
Esiste anche la versione salata…… anche quella ottima.
Quella che vi propongo è una ricetta rivista da me per quanto riguarda il dosaggio degli ingredienti,per evitare l’odore,non sempre gradito delle uova che nella ricetta originale è abbondante!!!!
In qualsiasi variante la faccio è sempre molto gradita!!!!

Ps. clafoutis si dovrebbe chiamare solo quello fatto con le ciliegie, flognarde quello fatto con tutta l’altra frutta…

ingredienti tortiera da cm. 22
160 grammi di zucchero,
180 grammi di farina,
1 uovo,
4 cucchiai di latte,
50 grammi di burro fuso,
300 grammi di fragole,
1/2 bustina di lievito,
1 pizzico di sale.

 
preparazione
 

Amalgamare la farina con lo zucchero,il burro,l’uovo e il lievito sciolto nel latte.
Mettere l’impasto in uno stampo imburrato ed infarinato.
Lavate le fragole, asciugatele quindi togliete il picciolo.
Cospargete con le fragole tagliate a metà.
Cuocere in forno a 180°C per circa 35 minuti.