Browsing Tag:

brandy

antipasti/ piatti unici/ secondi piatti di carne

LA SCOTCH PIE PER IL CLUB DEL 27

La scelta non è stata facile,tutte ricette molto invitanti per il club del 27 del mese di marzo.
Ecco le mie Pies.
Come scelta di carne ho usato il manzo.

ingredienti per il ripieno 4 pies

600 grammi carne di montone tritata
(alternativa manzo o agnello)
 1 cucchiaino di macis macinato
1 cucchiaino di noce moscata
40 ml di brodo o fondo di cottura della carne (gravy)
sale
pepe bianco

ingredienti per la pasta “Hot water crust pastry”
160 ml di acqua
120 grammi di strutto
360 grammi di farina 00
1 pizzico di sale
1 tuorlo leggermente sbattuto per la glassatura
4 vasetti di marmellata del diametro di circa 8 cm (vuoti)
pellicola per alimenti
 spago da cucina

ingredienti per la salsa Gravy
113 grammi di burro
2 cipolle tritate finemente
30 grammi di farina
sale  
pepe a piacere
200 ml brodo  o fondo di cottura della carne
2 cucchiai brandy o cognac
2 cucchiai panna (opzionale)

Tagliate 4 strisce di carta da forno lunghe circa 25 cm e larghe 5 cm con cui avvolgerete le pies.
Le strisce verranno poi fermate con dello spago da cucina che servirà a tenerle ferme e a garantire  la forma durante la cottura.
Ricoprite il fondo e i bordi di dei 4 vasetti con della pellicola per alimenti.
Versate 160 ml di acqua, sale e lardo in una pentola e portate a bollore.
Nel frattempo mettete nella ciotola della planetaria la farina .
Versate il liquido caldo sulla farina e lavorate l’impasto fino ad ottenere un composto liscio ed elastico.
Mettete da parte 1⁄4 dell’impasto,servirà per i coperchi, e dividete il rimanente in 4 porzioni uguali.
Fate riposare una decina di minuti. Se utilizzerete la pasta ancora calda non riuscirà a mantenere la forma.

Riprendete la pasta e formate 4 palle, stendete ciascuna in un cerchio di circa 16 cm e circa 5 mm di spessore. Avvolgete ciascun vasetto con la pasta e sistemandolo con le mani fate in modo da avere lo stesso spessore da tutti i lati.
Mettete in frigo per circa 30 minuti.
Nel frattempo preparate il ripieno.

preparazione del ripieno

Mettete in una ciotola la carne, il macis,la noce moscata,il sale e il pepe.
Mescolate tutti gli ingredienti quindi versate il brodo e lasciatelo assorbire.
Dividete l’impasto in 4 porzioni e dategli la forma di una polpetta.

Mettete in frigo.
Adesso è il momento di accendere il forno, a 180°.

preparazione delle pies


Togliete dal frigorifero i vasetti e riempiteli con acqua calda fino alla metà; la pasta si staccherà molto facilmente. Stendete il resto dell’impasto e ricavate 4 cerchi di 10 cm di larghezza e di circa 4 mm di spessore, che utilizzeremo come coperchi.

Mettete una polpetta dentro ad ogni guscio bagnate con l’acqua i bordi e coprire con il coperchio.
Sigillare arricciando i bordi tra due dita.
Fate al centro del coperchio un  piccolo foro per permettere al vapore di fuoriuscire in cottura.

Avvolgete ciascuna pie con la striscia di carta da forno e fermarla con lo spago.
Spennellare con il tuorlo sbattuto la superficie e i bordi.
Rivestire la placca del forno con la carta da forno, appoggiate le pies e cuocete per circa 40 minuti o comunque fino a che la pasta sia ben dorata.

Nel frattempo che le pies cuociono preparate la salsa: in un padellino antiaderente fate rosolare il burro e le cipolle tritate a fuoco medio per circa una decina di minuti o fino a quando le cipolle acquistano un colore dorato.
Aggiungete la farina e mescolate, poi il sale e il pepe.
Aggiungete ora il brodo e il liquore e cuocete, sempre mescolando, per circa 5 minuti finché non addensa.
La salsa deve velare il cucchiaio.
Se volete a questo punto potete aggiungere la panna.
Quando le pie saranno pronte, estraetele dal forno e versate attraverso il foro un po’ di salsa fino a riempire la cavità.

Note
*il macis è fondamentale, essendo più delicato della noce moscata avvolge meglio il sapore della carne senza confonderlo (soprattutto se si usa carne di montone o agnello)
*la tecnica del guscio su vasetto è fantastica e non l’abbandonerò mai più
*come suggerito anche da Paul, nell’avvolgimento della pie nella carta da forno occorre essere aiutati da qualcuno.

Qui la ricetta originale La Scotch Pie
(link:http://www.mtchallenge.it/2015/03/26/mtc-n-46-il-tema-del-mese-la-scotch-pie/)

antipasti/ piatti unici/ secondi piatti di carne

TERRINA DI MAIALE CON PRUGNE E PERE

Mi capita spesso di dire ” c’è sempre una prima volta” e questa è stata la mia “prima volta”.
Di mangiar “terrine” mi era già capitato, ma di mettermi in cucina a prepararla ho sempre un po’ rimandato, pensando che la cosa fosse di una lunghezza infinita  .
SBA GLIA TO.
Per la testa idee su come realizzare questa terrina me ne sono venute tante, poi alla fine la scelta è caduta sul maiale con il facile abbinamento della frutta.

Ecco, non mi dilungo in chiacchiere, non sono il mio forte ma corro direttamente in cucina per  presentarvi la mia prima terrina in occasione  della 64ª sfida dell’MTChallange, grazie a Giuliana del blog La gallina Vintage che ha deciso di farci rivivere con una preparazione della “cucina degli anni 70”.

ingredienti

500 grammi di carne di maiale macinata finemente
250 grammi di pasta di salame
650 grammi di filetto di maiale
100 grammi di speck
150 grammi di lardo

1 panino raffermo
3 uova medie
1 bicchiere di latte tiepido

1 cipolla piccola
2 pere kaiser
6 prugne secche snocciolate

1 bicchierino di cognac o brandy
foglioline di timo fresco tritato

burro
olio
sale
pepe

preparazione

In una padella antiaderente scaldate 2  cucchiai di olio e fate rosolare per qualche minuto il filetto di maiale, salate e pepate , quindi levate dalla padella e fate raffreddare.
Una volta raffreddato avvolgete il filetto nelle fette di speck.
Tagliate il pane a dadini,mettetelo in una scodella e bagnatelo con il bicchiere di latte tiepido.
Sbucciate la cipolla e affettatela sottilmente ;fatela rosolare a fuoco dolce per 3-4 minuti nella padella antiaderente con l’olio, bagnatela con 3 cucchiai di acqua e lasciatela stufare fino a quando non sarà diventata morbida; spegnete e tenete da parte.

Sbucciate, dividete le pere in quarti, eliminate il torsolo e tagliatele a cubetti; fatele cuocere per circa 20 minuti nella padella antiaderente con il burro,salate e pepate, devono diventare morbide.
Mezza pera tenetela da parte, dovrete tagliarla a fette sottili, rosolarle nel burro,salare e pepare
Frullate con il frullatore ad immersione le cipolle e le pere.
In una ciotola mettete la carne di maiale tritata, la pasta di salame,le prugne tagliate a pezzetti,il frullato di pere e cipolla, il pane ammorbidito nel latte e strizzato,le uova, il timo, il bicchierino di cognac ed infine regolate di sale e pepe.
Mescolate per bene.

Prendete uno stampo rettangolare da plumcake da cm 26 ed imburratelo per bene, rivestitelo con il lardo,versate un po’ di impasto per formate la base, adagiate il filetto di maiale e ricoprite il tutto con  il composto rimasto.
Decorate la superficie con le fettine di pera.


Fate cuocere a bagnomaria già caldo in forno a 170 gradi per 50 minuti .
Una volta cotto, prima di affettare fate riposare la terrina almeno 10 minuti, quindi servite con senape, chutney di pere e sottaceti.


ingredienti

200 grammi di pere Williams
1 limone
1 cucchiaino di aceto bianco
100 grammi di zucchero di canna grezzo
sale
un pizzico di senape in polvere

preparazione

Lavate e pelate e tagliate a cubetti le pere e mettetele in un pentolino.
Aggiungete lo zucchero, l’aceto bianco e il succo di limone, mescolate bene.
Mettete il pentolino sul fuoco basso e portate ad ebollizione,  lasciate cuocere per almeno 30 minuti.
Le pere cuocendo diventeranno morbide, aggiungete la punta di un cucchiaino da caffè di senape in polvere,mescolate con una frusta per rendere il composto omogeneo .
Mettete il chutney di pere in una ciotola e fate raffreddare.

 

Senape fatta in casa

50 grammi di senape inglese in polvere
acqua
1 cucchiaio di miele 
3 cucchiai di aceto di mele 
un pizzichi di sale

preparazione

Mettete la senape in polvere in una terrina e aggiungete l’acqua poca alla volta,mescolando con una piccola frusta fino ad ottenere la giusta consistenza .
Aggiungete il sale,l’aceto ed infine il miele.
Mescolate bene e versate in un barattolo di vetro e conservate in frigo.
Prima di consumarla attendete almeno 24 ore.

Note: il quantitativo di miele è soggettivo, potete aumentare o diminuire in base al vostro gusto.
Io ho usato l’aceto di mele, potete usare anche del buon aceto di vino bianco.

Con questa ricetta partecipo al contest di MTChallenge n. 64, “le Terrine”, proposto da Giuliana di La gallina Vintage .
Volete cimentarvi anche voi nella preparazione delle terrine e fino a questo momento non avevate mai provato pensato fosse una cosa difficilissima?
Non vi resta che andare a leggervi il post di Giuliana e tutto risulterà possibile…le terrine non hanno segreti.