Browsing Tag:

antipasti – entrées – pizze

antipasti/ colazione & merenda/ impasti lievitati/ pane & pizza/ piatti unici/ torte salate

PLUMCAKE SALATO CON OLIVE E PEPERONI

Volete una simpatica idea per una cena veloce visto che ci stiamo avvicinando al week end ?
Magari avete programmato di andare al mare e non volete mangiare i soliti panini.
Questo plumcake salato è veramente stuzzicante, colorato ma soprattutto gustoso.
Le dosi sono perfette per uno stampo da plumcake da 11 x 24 cm.
Buono tiepido ma anche freddo.

ingredienti per 4 persone

200 grammi di farina 00
500 grammi di peperoni
100 grammi di olive verdi (o nere)
100 grammi di pecorino fresco
100 grammi di latte
3 uova
8 cucchiai di olio di oliva extravergine
foglie di basilico
1 bustina di lievito per torte salate
sale e pepe

preparazione

Arrostite i peperoni sotto il grill, chiudeteli in un sacchetto per alimenti e fateli raffreddare; pelateli, togliete semi e filamenti, tagliateli a striscioline e metteteli a scolare in un colino.
Affettate le olive.
In una ciotola battete le uova, unite l’olio, il latte e il basilico tritato;amalgamate la farina, il lievito, sale e pepe.
Incorporate i peperoni e le olive, lasciandone da parte alcuni, unite il formaggio
a dadini; versate il composto in uno stampo da plumcake foderato con carta da forno.
Decorate con i peperoni e le olive rimasti e cuocete in forno a 180 °C per circa 40-50 minuti.

 

antipasti/ piatti unici/ secondi piatti di carne

CARNE SALADA & FAGIOLI CANNELLINI

Aspettavo questo momento…
Oggi Il Calendario del Cibo Italiano per la Giornata Nazionale, parla di Bresaola e di Carne Salata.
Non mi voglio dilungare ma vi consiglio di leggere l’articolo molto interessante con la ricetta per preparare a livello casalingo la carne salada.

Conoscete la carne salada? 
E’ un salume caratteristico della provincia di Trento, si ottiene con la fesa di bovino adulto. 
I pezzi di carne vengono “ripuliti” da eventuale grasso e tendini,massaggiate “salagione a secco” con una mix di sale,pepe, aromi naturali e sistemati in appositi contenitori dove dovranno rimanere a “maturare” per un periodo variabile  dalle 2 alle 5 settimane a seconda della dimensione dei  pezzi di carne. 
Durante questo periodo la carne salada  viene conservata in locali bui ad una temperatura massima di 12 °C e deve essere “massaggiata” almeno ogni 2/3 giorni. 
E’ ottima come antipasto, ma anche come piatto unico magari accompagnata da una bella insalata mista.
La ricetta che vi propongo è così al naturale,ossia l’ho comperata, vendono i tranci, affettata sottilmente con l’affettatrice e preparata…ma lo sapete che è ottima anche “saltata” in padella ?
Basta tagliarla leggermente più spessa,non esageratamente, scaldare un filo di olio di oliva extravergine e cuocerla molto velocemente prima da un lato e poi dall’altro….provate da leccarsi i baffi!!!
ingredienti
300 grammi di carne salada
 200 grammi di fagioli cannellini lessati
un cuore di sedano
1  spicchio di aglio
40 grammi di Parmigiano Reggiano a scaglie
olio di oliva extravergine
sale e pepe.
 
preparazione

Pulite il cuore di sedano, eliminando la parte terminale. 
Con un pelapatate eliminate i filamenti laterali e le fibre.
Tagliatele a pezzetti.
Spellate e schiacciate lo spicchio di aglio.
Scaldate in 3 cucchiai di olio in una padella con 5 cucchiai di acqua e l’aglio; aggiungete i fagioli cannellini lessati e cuoceteli per 5 minuti.
Spegnete,eliminate l’aglio,unite il sedano e regolate di sale e pepe.
Adagiate la carne salada nei piatti, distribuitevi i fagioli intiepiditi sulle fettine di carne e completate la preparazione con il parmigiano, bagnate con l’olio e una bella spolverata di pepe.
Servite.

 

antipasti/ piatti unici/ torte salate

TORTA SALATA CON POMODORINI

Per ben due volte l’ho fatta, due…
Per ben due volte ho letto gli ingredienti per fare la spesa…
Per ben due volte ho sbagliato.
Mi sono fermata agli ingredienti senza leggere il procedimento… infatti questa doveva essere una Tarte Tatin con pomodorini.

ingredienti per la pasta brisée italiana
stampo da 20 cm di Ø
250 grammi di farina 00
125 grammi di burro
da 65 a 75 ml di acqua ghiacciata
1 cucchiaino di sale


preparazione

Utilizzate burro freddo di frigorifero.
Setacciate la farina con il sale sulla spianatoia ed unite il burro tagliato a dadini.
Incorporatelo alla farina con la punta delle dita, fino ad ottenere un composto sabbioso, diviso in tante briciole.
Unite metà dose di acqua tutta in una volta ed incorporatela all’impasto.
Aggiungete altra acqua a poco a poco, impastando con la punta delle dita.
Appena l’impasto inizierà a compattarsi, lavoratelo con il palmo della mano, facendo forza sui polsi, per 4 o 5 volte.
Se dovesse risultare poco malleabile, aggiungete altro liquido un cucchiaino alla volta.
Non appena diventerà liscio ed omogeneo, date all’impasto la forma di una palla ed avvolgetelo nella pellicola trasparente per alimenti e fatelo riposare fino al momento di usarlo.
Dal totale della pasta brisée prelevate 150 grammi per la preparazione del guscio della tarte.

 

ingredienti per la tarte tatin ai pomodorini
150 grammi di pasta brisée italiana
30 pomodorini ciliegino
1 cucchiaio di aceto balsamico
1 cucchiaio  di zucchero di canna grezzo
rametti di timo fresco
2 cucchiai di olio extra vergine di oliva

preparazione del ripieno

In una padella scaldate l’aceto balsamico con lo zucchero ed il timo, fate sciogliere lo zucchero a fiamma bassa, poi aggiungete i pomodorini divisi a metà e fateli caramellare, muovendo la padella con delicatezza in modo che lo zucchero sciolto li ricopra da ogni parte.
I pomodorini rilasceranno un po’ di liquido: fatelo ritirare, poi spegnete il fuoco e fate raffreddare in padella.

Accendete il forno a 200°C.

Togliete la pasta dal frigo e stendetela sul piano del tavolo leggermente infarinato,aiutandovi con il matterello , in un cerchio sottile del diametro di 30 cm e rivestite lo stampo.
Ricoprite la superficie della pasta con i pomodorini, disposti ben ravvicinati.
Infornate a forno caldo per 40 circa minuti, fino a che la pasta non risulterà dorata: tempo di cottura dipende dallo spessore della pasta.
Sfornate, lasciate intiepidire qualche minuto, poi sformate la torta salata su un piatto da portata.
Decorate con foglioline di timo quindi servite.

Da una rielaborazione di Tarte Tatin con pomodorini do Vittoria Traversa – Torte Salate – MTChallenge ed. Gribaudo

 

antipasti/ contorni

POLPETTE DI ZUCCHINE E QUINOA – GIORNATA NAZIONALE DELLA ZUCCHINA

Che cosa sarebbe il mondo senza il cibo fritto?
Secondo me sarebbe un mondo noioso.
Oggi il Calendario del cibo italiano festeggia la  Giornata Nazionale della Zucchina , quindi cibo fritto + zucchine + quinoa, oggi si va alla grande.

 

La quinoa non è un cereale ma una pianta erbacea annuale della famiglia delle Chenopodiaceae, come gli spinaci e la barbabietola per cui non contenendo glutine, può essere consumata dai celiaci….comunque leggete sempre bene l’etichetta !!!

E’ un alimento ricco di proprietà nutritive, è un’ottima fonte di proteine vegetali,di fibre e minerali, come magnesio, ferro e zinco.

Curiosità: gli Inca chiamano la quinoa «chisiya mama» che in quechua vuol dire «madre di tutti i semi».
Già venerata dagli Inca come pianta sacra, viene coltivata da oltre 5000 anni sugli altipiani pietrosi delle Ande ad altitudini comprese tra 3800 e 4200 metri. 

 
 ingredienti per 4 persone
 
200 grammi di quinoa
2 zucchine medie
3 cucchiai di farina 00
3 cucchiai di grana grattugiato
pane grattugiato q.b.
2 uova
sale
pepe
aglio schiacciato
 
per friggere
olio di semi di arachidi
 
preparazione

Portate a bollore una pentola con dell’acqua salata.
Tagliate le zucchine a cubetti da mezzo cm di lato.
Versate la quinoa nell’acqua e fate cuocere per 10-15 minuti, quando mancheranno 5 minuti alla fine della cottura aggiungete le zucchine e portate a termine la cottura.
Scolate il tutto e fate raffreddare.
Prendete una ciotola, aggiungete la quinoa e le zucchine, le 2 uova,la farina bianca,il formaggio grattugiato,l’aglio schiacciato e regolate di sale e pepe.
In una padella per fritti scaldate l’olio.
Nel frattempo preparate le polpette, la dimensione esatta potrebbe essere quella di un mandarancio ; compattatele per bene con le mani quindi passatele nel pangrattato.
Iniziate a friggete le polpette di quinoa da entrambi i lati, fino a quando diventano belle dorate; scolatele e mettetele ad asciugare su un piatto con della carta assorbente.