Browsing Category

Senza categoria

Senza categoria

GNOCCHI COI SUSINI

Una ricetta che può esser servita sia come primo che come dolce…e tra le due io scelgo la prima, anche se poi vi spiegherò come da primo piatto si trasforma in dessert. 
Questi gnocchi sono di origine boema,e come quasi tutta la cucina del Friuli Venezia Giulia parlano di storia.
Oggi sono diffusi in tutta la regione, ma furono introdotti ai tempi del dominio austro-ungarico, specialmente nelle aree vicine al confine sloveno,zone dove è diffusa la produzione di susine.
Un impasto di patate arricchito da burro fuso e ripieno di susine ed un croccante cuore di pane tostato.

ingredienti per gli gnocchi

500 grammi  di patate “vecchie” e a pasta bianca
farina 00 q.b.
1 tuorlo d’uovo
30 grammi di burro
sale q.b.

ingredienti per il ripieno

16 susine fresche,oppure secche ammollate
zucchero
cannella

ingredienti per il condimento

50 grammi di burro

30 gr pangrattato

cannella

  • Procedimento
  1. Lavate le patate strofinando leggermente la buccia per eliminare completamente i residui di terra. Mettetele in una pentola, copritele con acqua fredda e lessatele a fuoco medio per circa 40 minuti.
  2. Scolate le patate, sbucciatele e passatele nello schiacciapatate. Salatele e lasciate intiepidire il composto.
  3. Fate un incavo nel centro del composto e aggiungete la farina, l’uovo, il burro sciolto e mezzo cucchiaino di lievito.
  4. Lavorate l’impasto e stendetelo col mattarello su una spianatoia infarinata.
  5. Formate dei dischetti ed al centro inserite la prugna intera e denocciolata con all’interno un po’ di zucchero e cannella. Chiudete bene ogni dischetto formando gli gnocchi.
  6. Immergeteli uno ad uno in acqua bollente salata. Quando vengono a galla, scolateli con una schiumarola.
  7. Condite con pane rosolato nel burro, e volendo, anche con zucchero e cannella.
Gli gnocchi di susine sono uno dei piatti che caratterizzano la tradizione culinaria del Friuli Venezia Giulia. Si tratta di scrigni di pasta di  patate ripieni di susine dal croccante cuore dolce di pane tostato, zucchero e cannella. 

Per prima cosa cuocete al vapore le patate in modo che assorbano meno acqua possibile. Un altro modo di cuocere le patate per gli gnocchi è farle bollire con la buccia, precedentemente ben lavata, e spellarle appena cotte ancora calde. A cottura ultimata, schiacciate le patate con uno schiacciapatate e fatele raffreddare.

Preparate la pasta per gli gnocchi: impastate la purea di patate assieme all’uovo, al burro fuso, a 3 pizzichi di sale e a 250 g di farina 00. Aggiungete 3 – 4 cucchiai di farina in più se l’impasto risulta troppo umido.

Quando avrete ottenuto una pasta liscia, fatela riposare un’ora a temperatura  ambiente.

Nel frattempo tagliate a metà le susine, o le prugne, eliminando il nocciolo. Tostate anche il pane grattugiato assieme allo zucchero, alla  cannella in polvere e al burro ottenendo una golosa granella.

Dividete l’impasto in 16 parti ed formate 16 palline. Appiattitele in modo da formare dei dischetti di pasta. Al centro posizionate mezza prugna riempiendola nella cavità del nocciolo con la granella di pane, zucchero, cannella e burro, precedentemente preparata. Avvolgete il tutto pizzicando la pasta, in modo da sigillarla.

Cuocete gli gnocchi in acqua bollente salata, recuperandoli uno ad uno man mano che salgono a galla. Come tempistica, per il peso della susina al loro interno, impiegano circa 5-8 minuti prima di risalire a galla.

Gli gnocchi di susine si servono caldi, conditi con del burro fuso e cosparsi di granella croccante profumata alla cannella.

 

Ricetta tratta da Bontât magazine, il primo e - magazine culinario del Friuli Venezia Giulia da sfogliare online su http://issuu.com/bontatmagazine

 

 

 

Senza categoria

COSMOFOOD 2017

Dopo il successo delle edizioni passate quest’anno dall’ 11 al 14 novembre 2017 presso la Fiera di Vicenza la V° edizione di Cosmofood con 500 espositori, 100 eventi e 50.000 presenze previste.

Cosmofood è la principale manifestazione del Triveneto del 2017,dedicata al food, beverage e professional equipment per la ristorazione.
E’  la vetrina per eccellenza, un appuntamento imperdibile per le aziende che vogliono farsi conoscere.

 

Non mancheranno gli chef stellati, i professionisti del settore Ho.Re.Ca. ed opinion leader in grado di trainare migliaia di professionisti e appassionati durante i loro show.

QUALCHE NUMERO ?

Dopo il successo dell’edizione 2016, che aveva visto una crescita del 30% nelle presenze rispetto all’anno precedente, Cosmofood si prepara ad una ulteriore avanzata, con il 15% in più di espositori che arrivano a toccare quota 500.

Nuove importanti realtà saranno presenti come espositori confermando la crescita dell’interesse per una manifestazione dal format innovativo che dà ampia visibilità e permette di concludere affari concreti.

La crescita riguarda anche il pubblico: si prevede un +25% che porterà a 50.000 le presenze.

I PADIGLIONI

Il padiglione principale è riservato al mondo B2B dove le aziende leader al servizio dei comparti Ho.Re.Ca. e food serviceespongono eccellenze del settore food & beverage, impianti, attrezzature e accessori per la ristorazione professionale.

Gli operatori possono trovare tutte le novità per essere sempre aggiornati e fornire ai propri clienti un servizio di alto livello.

Due padiglioni minori sono dedicati all’enogastronomia dove gli espositori potranno anche vendere direttamente al pubblico. All’interno si trovano le seguenti aree tematiche: Cosmowine, con il meglio del settore enologico dall’Italia e dall’estero; Cosmobeer, dedicata al mondo della birra artigianale, con microbirrifici da tutta Europa; Food e prodotti di qualità; Intolleranze Alimentari, Gluten Free, Bio&Vegan dove sarà possibile conoscere e incontrare aziende all’avanguardia che propongono prodotti a marchio BIO e alimenti per vegani, celiaci, intolleranti al lattosio. Non mancheranno le aree dedicate alla ristorazione: ci attendono ristoranti tipici distribuiti sull’intera area espositiva.

GLI EVENTI

Non solo prodotti e servizi ma anche contenuti e conoscenza: è questo l’obiettivo degli oltre 100 eventi che caratterizzano i 4 giorni di manifestazione portando interazione, formazione ed informazione mirate al coinvolgimento del visitatore.

Showcooking con professionisti del settore per stupire il pubblico in diretta; degustazioni, viaggi sensoriali alla scoperta dei nostri prodotti tipici o di abbinamenti inusuali (in collaborazione con importanti associazioni di categoria e scuole professionali); seminari e corsi di formazione anche per professionisti che illustrano approfondimenti, strategie, news e curiosità del settore.

Per gli espositori anche gli eventi rappresentano un’ottima vetrina per valorizzare i propri prodotti e servizi che potranno essere utilizzati durante lo svolgimento degli show permettendo di arrivare in modo decisivo ad un’ampia platea di pubblico.

Tra gli eventi organizzati molti saranno rivolti agli operatori del settore per offrire loro nuovi input e aggiornamenti sulle novità del mercato.

Senza categoria

BICCHIERINI DI CAPRESE – GIORNATA NAZIONALE DELLA CAPRESE

Quasi me ne stavo dimenticando, oggi il Calendario del cibo italiano dedica la Giornata Nazionale alla caprese.
Con le calure di questi giorni è proprio il cibo perfetto.

 

ingredienti
200 grammi di stracciatella di bufala
200 grammi di ricotta
300 grammi di pomodorini ciliegino
20   foglie di basilico
3   pomodori secchi sott’olio
1   spicchio di aglio
origano
olio di oliva extravergine
sale
pepe

preparazione

Tuffate in acqua bollente i pomodorini,scolateli,levate i semini e tagliateli a dadini.
Metteteli in una ciotola con 3 pomodori secchi,tagliati a pezzettini, 3 cucchiai di olio,lo spicchio di aglio tritato, un pizzico di origano,sale e pepe, quindi fateli marinare per almeno 20 minuti.
Frullate con il minipimer la stracciatella di bufala con un pizzico di sale e di pepe.
Frullate con il minipimer la ricotta e le foglie di basilico,lavate e asciugate, un goccio di olio,sale e pepe.
Versate le 3 salsine nei bicchieri, quindi servite con crostini di pane.

 

Senza categoria

OGGI E’ LA GIORNATA DELLE CAROTE – CALENDARIO DEL CIBO ITALIANO

 

Oggi nel Calendario del Cibo Italiano  si festeggia la carota.
Nelle mie tre proposte la voglio “ricordare” non come il solito ortaggio usato per dare un po’ di colore alle insalatone, come ingrediente nel ragù insieme a sedano e cipolla.
Voglio esaltare la bontà e le proprietà della carota ….non vi resta che andare a leggere qui e magari provare una di queste ricette.

 

LE CAMILLE – TORTA DI CAROTE

VELLUTATA DI CAROTE E ARANCIA

 

TORTA RUSTICA CON CAROTE E ZUCCHINE