Browsing Category

crostate & torte

colazione & merenda/ contest&co./ crostate & torte/ dolci

CIAMBELLONE SOFFICE SENZA BURRO

Il miglior risveglio?
Certamente, almeno per me,iniziare la giornata in dolcezza, e se poi ci mettiamo anche la morbidezza allora è ancora meglio.
Questo dolce l’ho visto ieri su Instagram e subito mi ha incuriosito il fatto della mancanza di burro tra gli ingredienti…io che difficilmente riesco a preparare, se non in qualche rara eccezione torte con l’olio…qui nemmeno quello. La massa “grassa”, lasciatemi passare il temine è data dal formaggio…si avete capito bene al formaggio fresco spalmabile.

ingredienti per una torta soffice diam. 25.5
(stampo Heritage Bundt Nordic Ware)

 150 grammi di zucchero semolato
200 grammi di farina 00
300 grammi di formaggio fresco spalmabile
2 uova a t.a.
10 grammi di lievito vanigliato
zucchero a velo

preparazione

Accendete il forno a 160° C.
Setacciate la farina e il lievito.
Imburrate e infarinate lo stampo.
Nella ciotola della planetaria mettete il formaggio, lo zucchero e lavorate con la frusta fino a ottenere una crema morbida.
Aggiungete le uova, una alla volta.
Aggiungete infine la farina e il lievito; amalgamate bene, l’impasto sarà piuttosto sodo:
Versate l’impasto nello stampo aiutandovi con la spatola; sbattete delicatamente lo stampo per livellare l’impasto.
Infornate per circa 45 minuti ; fate sempre la prova dello stecchino, se esce asciutto è cotta.
Sfornate, fate intiepidire, quindi rovesciatela sulla gratella.
Una volta fredda, prima di servirla spolveratela con lo zucchero a velo.

 

colazione & merenda/ crostate & torte/ dolci

CIAMBELLONE SOFFICE CON ZUCCA E MANDORLE


Ultimamente cucinare sta diventando un’impresa.

La piccola che mi sta appiccicata come una calamita e con la vocina che dice “io, io”.
Preparare anche una semplice torta impieghi quanto preparare una cena dall’antipasto al dolce.
In autunno metterei la zucca ovunque mi piace un sacco anche nei dolci.
Questa arriva direttamente dal blog di Assunta Pecorelli “La cuoca dentro”.


 ingredienti
250 grammi di polpa di zucca cruda
100 ml di olio di semi
80 ml di latte
230 grammi di zucchero
4 uova
280 grammi di farina 00
120 grammi di farina di mandorle
1 bustina di lievito per dolci
la scorza grattugiata di un’arancia
1/2 cucchiaino da caffè di succo di limone

1 pizzico di saleper servire
zucchero a velo
preparazione
Eliminate la buccia alla zucca, tagliatela a pezzetti e mettete nel mixer con il latte e l’olio, quindi frullate fino a ridurla in purea. 
Setacciate in una ciotola la farina bianca,il lievito e la farina di mandorle e mescolate bene.
Montate a neve fermissima 4 albumi con il succo di limone. 
Lavorate i 4 tuorli con lo zucchero fino a renderli belli spumosi, aggiungete  la purea di zucca, la scorza grattugiata dell’arancia . 
Aggiungete le farine al composto di uova e zucca, mescolando bene.

Incorporate gli albumi montati a neve con movimenti dal basso verso l’alto per non smontarli.
Versate il composto in uno stampo da 24 cm di diametro, imburrato ed infarinato, e cuocete in forno ad una temperatura di 170° per 50/60 minuti : fate sempre la prova dello stecchino che deve uscire asciutto.
Sfornate e fate riposare la torta nella teglia per circa 20 minuti, quindi sformatela e fatela raffreddare completamente su una griglia per dolci.
Servitela spolverata con abbondante zucchero a velo.

 

colazione & merenda/ contest&co./ crostate & torte/ impasti lievitati

TRECCIA SVEDESE ALLE MELE

 
Quello che mi da più fastidio è non riuscire a fare le cose che mi sono messa in mente ,poi magari lascio,tralascio, faccio finta di non vedere le cose che devo fare obbligatoriamente per necessità, ma quello è un altro paio di maniche.
Mese di novembre, già si incomincia a respirare il profumo del Natale, le vetrine incominciano ad illuminarsi e le cucine incominciano a profumarsi di spezie.
Grazie ad Antonella del blog Maninpasticcio per la ricetta del mese di novembre…quindi niente #tortemosce
#scambioricette #scambiamociunaricetta #bloggalline
ingredienti per l’impasto (2 trecce)
245 grammi di panna acida
1 bustina lievito di birra secco
60 ml di acqua tiepida
35 grammi  di zucchero semolato
1 cucchiaino di sale
1 uovo
400 grammi di farina
 
ingredienti per la farcia
800 grammi di mele sbucciate,private del torsolo e affettate
60 grammi di zucchero semolato
1/2 cucchiaio di succo di limone
1/4 cucchiaino di sale
1/2 cucchiaino di cannella in polvere
1/4 cucchiaino di noce moscata in polvere
1/4 cucchiaino di chiodi di garofano in polvere
20 grammi di burro
15 grammi di maizena

ingredienti per la glassa
zucchero a velo
acqua
succo di limone
granella di zucchero oppure mandorle a lamelle

preparazione della farcia di mele

In una terrina mescolate gli spicchi di mela con lo zucchero, il succo di limone, il sale e le spezie.
Lasciate riposare a temperatura ambiente per 30 minuti.
Quindi scolatele raccogliendo il succo in una casseruola.
Unite il burro e cuocete a fuoco medio, facendo bollire per circa 5 minuti ruotando la casseruola ma senza mescolare, fino a creare uno sciroppo.
In un’altra terrina mescolate le mele con la maizena, quindi unite lo sciroppo.

 

preparazione dell’impasto

Riscaldate la panna acida al microonde fino a renderla tiepida.
Aggiungete il burro alla panna acida, in modo che si ammorbidisca.
Sciogliete il lievito nell’acqua.
Aggiungete la panna acida con il burro, lo zucchero, le uova e 1/3 della farina.
Mescolate fino a ottenere un impasto senza grumi. 
Continuate a impastare incorporando il resto della farina.
Trasferite l’impasto su un piano di lavoro ben infarinato e impastate fino a ottenere un panetto liscio (ci vorranno circa 10 minuti).
Mettete il panetto in una ciotola unta, coprite e fate lievitare in luogo tiepido fino al raddoppio, per circa un’ora.

Riscaldate il forno a 180 gradi.
Riprendete l’impasto e sgonfiatelo.
Dividetelo in 2 parti uguali.
Stendete ciascuna parte fino a ottenere un rettangolo.
Suddividete la farcia alle mele sui 2 rettangoli di pasta, disponendola al centro e lasciando i bordi liberi.
Incidete i bordi, quindi prendete le strisce di pasta e richiudetele verso il centro sovrapponendole e racchiudendo il ripieno, cercando di creare una treccia.

Trasferite la treccia su una placca imburrata.
Cuocete per 15-20 minuti o finché non è dorata.

preparazione della glassa

Per ottenere la glassa mescolate un po’ di acqua , un goccio alla volta, con 4 cucchiai di zucchero a velo e qualche  goccia di succo di limone.
Dovete ottenere un composto abbastanza denso.

 

colazione & merenda/ crostate & torte/ dolci

TORTA DELLA NONNA

Ricordo da piccola che la torta della nonna era tra le mie torte preferire, immancabile dopo il pranzo quando si andava al ristorante.
Poi il tempo passa e i gusti cambiano.
Grazie allo “scambio ricette” curiosando nel blog di Vanessa “la baita dei dolci” in un battibaleno sono ritornata indietro di qualche anno.

La torta della nonna è friabile, preparata con pasta frolla, crema pasticcera, pinoli e una generosa spolverata di zucchero a velo.
La paternità di questa la torta della nonna la si deve,così si racconta,al cuoco fiorentino Guido Samorini, che creò questa torta a seguito di una scommessa nei confronti dei suoi clienti,che stanchi dei soliti dolci, gli chiesero di stupirli con un qualcosa di nuovo. 

…ma c’è un’affermazione del ben noto Pellegrino Artusi che insinua il dubbio per cui la torta della nonna sia una creazione di molti anni prima: …trovai il dolce ai pinoli e alla crema pasticciera un pasticcio gradevole, una frolla povera

 

 

ingredienti
250 grammi di farina 00
140 grammi di zucchero semolato
6 tuorli
100 grammi di burro
1 baccello di vaniglia
1 presa di sale
400 ml di latte intero fresco
1 cucchiaio di amido di mais
30 grammi di pinoli
zucchero a velo

preparazione della pasta frolla

Mettete nella ciotola della planetaria il burro freddo a pezzetti  e aggiungete la farina.
Unite 3 tuorli e un pizzico di sale continuando ad impastare.
Non appena il composto sarà liscio ed omogeneo, levatelo dalla ciotola,formate un panetto rettangolare che avvolgerete con la pellicola trasparente; mettete la pasta in frigorifero per almeno un’ora.

preparazione della pasta frolla

Versate il latte e il baccello di vaniglia inciso nel senso della lunghezza in un pentolino che metterete sul fuoco fiamma bassa.
In una ciotola montate  i rimanenti 3 tuorli con 40 grammi di zucchero;continuando a mescolare aggiungete l’ amido di mais e 2 mestoli di latte caldo.
Quando il tutto sarà amalgamato, togliete il baccello di vaniglia dal latte e versate il composto di uova nel pentolino, continuando a mescolare con la frusta fino a quando la crema non inizierà ad addensarsi.
Levate la crema dal fuoco e copritela con la pellicola trasparente appoggiata direttamente sulla superficie e lasciatela raffreddare.

Prendete la pasta frolla e lavoratene 2/3 con il matterello fino ad ottenere un disco dello spessore di 5 mm. che utilizzerete per rivestire una tortiera precedentemente imburrata e rivestita di carta da forno.
Bucherellate la pasta con i rebbi di una forchetta, quindi versate e livellate la crema pasticcera nel guscio di frolla.
Stendete la rimanente pasta formando delle strisce che userete  per ricoprire la torta, eliminando la pasta in eccesso e sigillando bene i bordi pressandoli con la forchetta .
Infornate ora per 45 minuti in forno preriscaldato a 180 gradi per cieca 50 minuti.
Una volta sfornato e raffreddato, cospargere il dolce di zucchero a velo e servite.

Nota: rispetto alla ricetta di Vanessa i pinoli per un gusto mio personale li ho messi dopo la cottura, mentre la ricetta prevede di cospargerli sulla superficie prima di infornare.