Search results for:

canederli allo speck

primi piatti

BALOTE DA FIGA’ – CANEDERLI AL FEGATO IN BRODO

Se non sbaglio ho partecipato alla sfida dell’ MTC due anni fa,proprio nel mese di gennaio 2013, poi per motivi personali mi sono “persa”.
Ora a distanza di due anni,purtroppo non ho più impegni lavorativi e così ho chiesto ad Alessandra se era possibile “rientrare”…e che bel rientro …nientepopodimeno che con i canederli.
Ogni
regione ha il suo piatto tipico …il canederlo lo si può
tranquillamente battezzare il “piatto nazionale” dei
sudtirolesi .
Negli
anni anche i canederli hanno “subito” le loro trasformazioni in cucina,abbinandoli ai vari ingredienti … ma non è poi un modo
“gustoso” per andare a riutilizzare il pane avanzato ?
…persino
nella versione dolce.
A mio modestissimo parere,lo ripeto modestissimissimo parere,lo Speckknödel, quello per intenderci “il
Knödel tirolese con lo Speck” per eccellenza, rimane e rimarrà,il
primo tra tutti… anche se per questo mtchallenge ho voluto fare le Balòte da figà , che ho mangiato tempo fa ,in un ristorantino , con pochi posti a sedere ,di quelli che piacciono a me, una domenica dopo aver fatto un “breve ” giro in moto sulle nostre splendide Dolomiti… in effetti basta attraversare la “linea di confine” del Piave e ti si aprono dei panorami mozzafiato… 
Ma come amo queste montagne !!!
…Vi lascio con questa cosa che non sapevo : secondo una vecchia usanza,il primo canederlo lo si deve mangiare con il brodo, il secondo con il crauti, il terzo con la carne di maiale, il quarto con la verdura …per quelli che non sono ancora sazi, possono ripartire da capo….
ingredienti per 4 persone
300 grammi di pane raffermo
200 grammi di fegato di vitello
200 ml di latte
3 cucchiai di farina bianca
1 cipolla
prezzemolo
1 spicchio di aglio
1 uovo
la scorza grattugiata di un limone
1/2 cucchiaino di maggiorana
noce moscata
sale 
burro
brodo di carne
preparazione del brodo
ossa di manzo
2 chilogrammi di carne di manzo
(muscolo – punta di petto – reale)
1 gallina
acqua
2 carote 
1 cipolla
sedano 
2 foglie di alloro 
sale
preparazione del brodo
Dopo aver lavato accuratamente le ossa, fatele sbianchire in acqua bollente per qualche minuto.
Mettete in una pentola,grande,le ossa ,le verdure mondate e tagliate a pezzettoni, i pezzi di carne,legati, e l’alloro.
Versate l’acqua,portare a ebollizione e lasciate cuocere a fuoco basso per circa 4 ore.
Schiumate.
A fine cottura il “liquido” dovrà essere ridotto alla metà.
Filtrate e conservate in frigorifero per non più di 3 giorni, in alternativa lo si può congelare.
un consiglio: durante la bollitura spostate la pentola rispetto al centro del fornello . Questo favorisce il raggiungimento in superficie delle impurità solo da una parte, quindi sarà più semplice schiumare il brodo.
preparazione dei canederli
Tagliate il pane a dadini e mettetelo in una ciotola con il latte.
Tritate finemente la cipolla e uno spicchio di aglio.
In una padella fate soffriggere la cipolla e l’aglio,fate intiepidire .
Passate al tritatutto il fegato e mettetelo in una ciotola;
aggiungete l’uovo,il prezzemolo ,la maggiorana,la noce moscata,il sale e un pizzico di scorza di limone grattugiata.

Aggiungete il composto  di fegato al pane ammollato ,unite la cipolla e l’aglio  e la farina bianca ; mescolate bene con un cucchiaio di legno .
Con le mani umide formate delle sfere non troppo grandi.
Cuocete i canederli nel brodo di carne per circa 15 minuti.
Le balòte da figà si mangiano servite nel brodo.

primi piatti

GNOCCHI DI PANE,CANEDERLI,KNODEL…

Pane raffermo …parte prima : gnocchi di pane, canederli, knodel, hanno infinite declinazioni, sono tipici della tradizione altoatesina. 
Quelli fatti con lo speck sono tra i più diffusi e gustosi.
Vanno cotti nel brodo e serviti in brodo,oppure vengono conditi con del sugo.

 
ingredienti

 

350 grammi di pane raffermo
100 grammi di speck a cubetti
1 cipolla piccola
80  grammi di burro
80  grammi di farina bianca
Parmigiano Reggiano grattugiato q.b.
2 uova
latte q.b.
prezzemolo tritato
noce moscata
sale

 

preparazione 

Tagliate a dadini il pane.
Rosolate lo speck con la cipolla tritata finemente e il burro,quindi aggiungete in padella il pane e fate cuocere mescolando finché diventeranno croccanti e dorati.
Trasferite i crostini in una ciotola e bagnateli con il latte e fateli ammorbidire.
Unite qualche cucchiaio di Parmigiano grattugiato,le uova,la farina bianca,il sale,la noce moscata grattugiata ed infine il prezzemolo.
Impastate con le mani per bene il tutto,quindi formate gli gnocchi,grandi quanto un piccolo uovo.
Metteteli a bollire in circa un litro e mezzo di brodo,meglio se vegetale, e cuoceteli 8 – 10 da quando vengono a galla.
Serviteli in brodo,oppure scolateli e serviteli asciutti con sugo di brasato oppure burro fuso,salvia e Parmigiano Reggiano grattugiato.