impasti lievitati/ pane & pizza

PANE CON NOCI PECAN E UVETTA

Sin da piccina mi hanno sempre insegnato che il pane caldo non si mangia perché fa male…
Sarà ma io lo adoro e quindi non ho resistito, non appena l’ho sfornato, giusto il tempo di raffreddarlo in modo da poterlo maneggiare senza ustionarmi la punta delle dita ho dovuto, anzi ho voluto fare la prova assaggio.
La ricetta è sempre di Emmanuel Hadjiandreou, dal libro Come si fa il pane.

ingredienti

200 grammi di farina per pane
50 grammi di farina integrale
35 grammi di uvetta
35 grammi di noci pecan a pezzetti
1 cucchiaino di sale
3 grammi di lievito fresco
oppure
2 grammi di lievito secco attivo
180 ml d’ acqua calda

preparazione

In una ciotolina mettete l’uvetta e le noci pecan e tenete da parte.
In una ciotola unite le farine ed il sale.
Pesate il lievito, mettetelo in una ciotola abbastanza capiente, versate l’acqua calda  e fatelo sciogliere.
Unite le farine al lievito sciolto e mescolate con un cucchiaio di legno,quindi  con le mani fino ad ottenere un impasto.
Coprite la ciotola con la pellicola e lasciate riposare 10 minuti; trascorso il tempo del primo riposo aggiungete il mix di uvetta e noci  impastando delicatamente secondo il metodo di Hadjiandreou : prendete
 un lembo d’impasto e tiratelo portandolo verso il centro premendolo, aiutatevi in questa operazione facendo ruotare leggermente la ciotola in senso orario.
Ripetete questa operazione per almeno 8 volte; per fare questa operazione impiegherete si e no 10 secondi.
Lasciate riposare 10 minuti coperto.
Questa operazione la si deve ripetere per 3 volte, facendo riposare l’impasto 10 minuti tra una lavorazione e l’altra, tranne per l’ultimo passaggio che il riposo sarà di un’ora.
Una volta che  l’impasto è raddoppiato di volume, sgonfiatelo con un pugno al centro, appoggiatelo sul  piano del tavolo ben infarinato e formate un filoncino con le estremità più sottili.
Spolverate il pane con la farina e incidetelo con delle linee diagonali sulla superficie.
Appoggiate il pane sulla placca foderata con della carta per forno, coprite con un canovaccio e lasciate lievitare per 40/45 minuti e comunque fino al suo raddoppio.
Circa 20 minuti prima, di infornare accendete il forno a 240°C, inserite una teglia sul fondo del forno, riempite una tazza di acqua e mettete da parte.
Quando l’impasto e giunto al termine della lievitazione, abbassate il forno a 200°C., versate la tazza dell’acqua nella teglia che avrete messo sul fondo, infornate il pane e fatelo cuocere per 30 minuti o finché non è bello dorato.
Per verificare la cottura rovesciate il pane e dategli un colpetto sul fondo: se suona a vuoto il pane è cotto .
Sfornate e fatelo raffreddare su una griglia.

(Visited 729 times, 1 visits today)

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply